A ROMA E SALERNO FINISCE 2 – 2

All’Olimpico e all’Arechi esce lo stesso risultato (2 – 2), con Roma e Milan che rischiano di essere scavalcate domani dalle dirette concorrenti. 

La Roma impatta con l’Hellas Verona dopo aver chiuso il primo tempo sotto di due gol. Subito in avvio sblocca Barak con un tap-in a pochi passi dalla porta risolvendo una mischia, poi Tameze si inserisce su perfetto assist di Caprari e raddoppia al 20′. Priva di molti titolari la formazione giallorossa pareggia nella ripresa, trascina dai suoi giovani. Accorcia le distanze al 65′ Volpato trovando il corridoio giusto da centro area, poi pareggia Bove con un preciso destro sul primo palo. 

All’Arechi altalena di emozioni con la prima della classe che perde l’occasione per allungare. Messias al 5′ si inserisce nel mezzo della difesa e supera Sepe. Sembra l’avvio di una gara in discesa per i ragazzi di Pioli, ma quelli di Nicola, spronati dal nuovo mister, non si demoralizzano e lottano su ogni pallone, portando a compimento la rimonta. Al 29′ Bonazzoli pareggia in rovesciata sfruttando un’errata uscita di Maignan. Djuric di testa al 72′ anticipa Tomori e di testa firma il sorpasso. Al 77′ il definitivo 2 – 2 lo realizza Rebic con un tiro da fuori area che sorprende l’immobile Sepe.

(Foto LaPresse)

All’Olimpico e all’Arechi esce lo stesso risultato (2 – 2), con Roma e Milan che rischiano di essere scavalcate domani dalle dirette concorrenti. 

La Roma impatta con l’Hellas Verona dopo aver chiuso il primo tempo sotto di due gol. Subito in avvio sblocca Barak con un tap-in a pochi passi dalla porta risolvendo una mischia, poi Tameze si inserisce su perfetto assist di Caprari e raddoppia al 20′. Priva di molti titolari la formazione giallorossa pareggia nella ripresa, trascina dai suoi giovani. Accorcia le distanze al 65′ Volpato trovando il corridoio giusto da centro area, poi pareggia Bove con un preciso destro sul primo palo. 

All’Arechi altalena di emozioni con la prima della classe che perde l’occasione per allungare. Messias al 5′ si inserisce nel mezzo della difesa e supera Sepe. Sembra l’avvio di una gara in discesa per i ragazzi di Pioli, ma quelli di Nicola, spronati dal nuovo mister, non si demoralizzano e lottano su ogni pallone, portando a compimento la rimonta. Al 29′ Bonazzoli pareggia in rovesciata sfruttando un’errata uscita di Maignan. Djuric di testa al 72′ anticipa Tomori e di testa firma il sorpasso. Al 77′ il definitivo 2 – 2 lo realizza Rebic con un tiro da fuori area che sorprende l’immobile Sepe.

(Foto LaPresse)

Leave a Reply

Your email address will not be published.