COPPA ITALIA FRECCIAROSSA – AVANZANO CAGLIARI, UDINESE, SAMPDORIA E CITTADELLA

Primi verdetti della stagione con l’avvio dei trentaduesimi della Coppa Italia Frecciarossa. Avanzano Cagliari, Udinese, Sampdoria e Cittadella.  

All’Unipol Domus di Cagliari la formazione di Liverani si impone 3 – 2 in rimonta sul Perugia. Vantaggio di Altare dopo 2 minuti, ma gli ospiti ribaltano il risultato con Melchiorri e Di Serio. Nel finale i sardi conquistano il passaggio del turno, grazie al pari su rigore di Lapadula all’80’ e al gol vittoria di Viola all’89’ con una splendida punizione. 

Alla Dacia Arena brilla Deulofeu, che sblocca il match su rigore al 12′ e ispira in contropiede la rete qualificazione di Success al 64′. Alla Feralpisalò non basta il gol al 67′ di Siligardiù, che già nella prima frazione aveva impegnato severamente Silvestri. 

Avanza anche la Sampdoria, che a Marassi si affida al rigore trasformato da Sabiri nel secondo tempo per superare un’ottima Reggina. 

Partita dalle mille emozioni tra Lecce e Cittadella al Via Del Mare, con finale ricco di tensione ai supplementari. Finisce 3 – 2 per gli ospiti, ma sono i padroni di casa con Strefezza a passare in vantaggio, con l’esterno a segnare di controbalzo su cross di Di Francesco. Al 73′ l’ex Asencio pareggia di testa, chiedendo scusa ai suoi ex tifosi. Si va ai supplementari, dove Tounkara, entrato nel finale di gara, spacca il match con una doppietta (al 93′ con un tiro dal limite, al 100′ in acrobazia su angolo). Al 106′ Colombo si infila nella difesa avversaria e riapre la partita, rendendo il finale un vero e proprio assedio dei salentini che però non riescono ad agguantare il pari.  

Clicca QUI per i risultati e i match report delle gare. 

(Foto LaPresse)

Primi verdetti della stagione con l’avvio dei trentaduesimi della Coppa Italia Frecciarossa. Avanzano Cagliari, Udinese, Sampdoria e Cittadella.  

All’Unipol Domus di Cagliari la formazione di Liverani si impone 3 – 2 in rimonta sul Perugia. Vantaggio di Altare dopo 2 minuti, ma gli ospiti ribaltano il risultato con Melchiorri e Di Serio. Nel finale i sardi conquistano il passaggio del turno, grazie al pari su rigore di Lapadula all’80’ e al gol vittoria di Viola all’89’ con una splendida punizione. 

Alla Dacia Arena brilla Deulofeu, che sblocca il match su rigore al 12′ e ispira in contropiede la rete qualificazione di Success al 64′. Alla Feralpisalò non basta il gol al 67′ di Siligardiù, che già nella prima frazione aveva impegnato severamente Silvestri. 

Avanza anche la Sampdoria, che a Marassi si affida al rigore trasformato da Sabiri nel secondo tempo per superare un’ottima Reggina. 

Partita dalle mille emozioni tra Lecce e Cittadella al Via Del Mare, con finale ricco di tensione ai supplementari. Finisce 3 – 2 per gli ospiti, ma sono i padroni di casa con Strefezza a passare in vantaggio, con l’esterno a segnare di controbalzo su cross di Di Francesco. Al 73′ l’ex Asencio pareggia di testa, chiedendo scusa ai suoi ex tifosi. Si va ai supplementari, dove Tounkara, entrato nel finale di gara, spacca il match con una doppietta (al 93′ con un tiro dal limite, al 100′ in acrobazia su angolo). Al 106′ Colombo si infila nella difesa avversaria e riapre la partita, rendendo il finale un vero e proprio assedio dei salentini che però non riescono ad agguantare il pari.  

Clicca QUI per i risultati e i match report delle gare. 

(Foto LaPresse)

Leave a Reply

Your email address will not be published.