CREMONESE, GIACCHETTA: “LA A GRATIFICAZIONE PER TUTTI. MERCATO? SERVE PAZIENZA”

In mattinata il direttore sportivo della Cremonese Simone Giacchetta e il consulente Ariedo Braida hanno incontrato i giornalisti nella conferenza stampa di inizio stagione.  “Inizia la stagione sportiva 2022/23, ed essere in Serie A TIM è una grande gratificazione che vogliamo condividere con tutti – ha esordito il direttore sportivo Giacchetta della Cremonese, che ha poi sottolineato –: abbiamo calciatori che hanno fatto molto bene in Serie B e saranno valutati dallo staff tecnico. Da una parte dovremo integrare questo gruppo e dall’altra sarà necessario sfoltirlo. Saranno scelte umanamente dolorose ma necessarie”. Addentrandosi nel merito di alcune situazioni Giacchetta ha osservato: “Quella che ha per protagonista Zanimacchia è un’operazione che abbiamo portato a termine con la Juventus, aspettiamo solo l’ufficialità. È un giocatore che fa parte della nostra rosa in Serie A e sarà un nostro patrimonio. Per gli attaccanti, invece, sarà un mercato a parte: ce ne sono pochi disponibili. Dovremo valutare le opportunità che ci verranno offerte. Dobbiamo cercare il profilo giusto, e dovrà trattarsi di un elemento che venga qui con qualità e motivazioni. La squadra partirà per il ritiro il 20 e vorremmo dare altri giocatori al Mister prima di quella data. Non è facile coniugare tante situazioni in breve tempo, servirà portare pazienza, ma questo lo sapevamo”.

(Foto LaPresse)

www.uscremonese.it

In mattinata il direttore sportivo della Cremonese Simone Giacchetta e il consulente Ariedo Braida hanno incontrato i giornalisti nella conferenza stampa di inizio stagione.  “Inizia la stagione sportiva 2022/23, ed essere in Serie A TIM è una grande gratificazione che vogliamo condividere con tutti – ha esordito il direttore sportivo Giacchetta della Cremonese, che ha poi sottolineato -: abbiamo calciatori che hanno fatto molto bene in Serie B e saranno valutati dallo staff tecnico. Da una parte dovremo integrare questo gruppo e dall’altra sarà necessario sfoltirlo. Saranno scelte umanamente dolorose ma necessarie”. Addentrandosi nel merito di alcune situazioni Giacchetta ha osservato: “Quella che ha per protagonista Zanimacchia è un’operazione che abbiamo portato a termine con la Juventus, aspettiamo solo l’ufficialità. È un giocatore che fa parte della nostra rosa in Serie A e sarà un nostro patrimonio. Per gli attaccanti, invece, sarà un mercato a parte: ce ne sono pochi disponibili. Dovremo valutare le opportunità che ci verranno offerte. Dobbiamo cercare il profilo giusto, e dovrà trattarsi di un elemento che venga qui con qualità e motivazioni. La squadra partirà per il ritiro il 20 e vorremmo dare altri giocatori al Mister prima di quella data. Non è facile coniugare tante situazioni in breve tempo, servirà portare pazienza, ma questo lo sapevamo”.

(Foto LaPresse)

www.uscremonese.it

Leave a Reply

Your email address will not be published.