EMPOLI, MARIN: “IL GRUPPO MI HA ACCOLTO AL MEGLIO”

Nella sala stampa Antonio Bassi dello Stadio Carlo Castellani è stato presentato Razvan Marin: queste le sue prime parole da nuovo centrocampista dell’Empoli.

“Sono felice di questi primi giorni in azzurro, tutti i ragazzi mi hanno accolto molto molto bene. Sono contento di essere qui. Se qualcuno mi ha consigliato Empoli? Prima di venire qui ho parlato con Vicario con cui avevo giocato insieme a Cagliari. Questa sarà la mia terza stagione in Serie A e spero sia positiva. Mister Zanetti? L’impatto è stato positivo, è un allenatore che lavora tanto. Adesso ci vuol fare capire le sue idee di gioco e noi dobbiamo essere concentrati per assimilarle. Si vede che è un mister che ha tanta ambizione. Il ruolo? Posso ricoprire tutti i ruoli del centrocampo. A Cagliari con Di Francesco ho fatto il regista poi sono diventato mezzala, in nazionale ho giocato da regista. Sono a disposizione del mister, come ho detto prima sono uno che dà sempre il massimo. Le mie caratteristiche? Preferisco che sia il mister o gli altri a parlare di me. Posso solo dire che sono un giocatore che dà sempre il cento per cento, un giocatore che si impegna tanto: voglio aiutare la squadra con le mie qualità e la mia esperienza. Speriamo sia un anno buono”.

“I primi giorni di ritiro e la prima gara amichevole? I primi giorni sono utili ad integrare i nuovi calciatori, io mi sono sentito subito molto bene con tutti, sono ragazzi bravi: l’accoglienza è stata positiva, c’è feeling. Sì, è certo che vogliamo anche iniziare a giocare le partite. Che campionato mi aspetto? Speriamo in una stagione come lo scorso anno, che fu veramente buona per l’Empoli: da fuori si vedeva una squadra che aveva una idea di gioco e faceva un buon calcio. Speriamo che sia così anche in questa stagione, io sono molto ambizioso e mi auguro di arrivare il più in alto possibile. Io guida per i più giovani? Sì, oltre a dare sempre il massimo mi piacerebbe anche essere un esempio per i giovani, ho visto sono tanti. In rosa sono uno più dei ‘vecchi’. Voglio aiutare al massimo la squadra”.

(Foto Twitter Empoli FC)

www.empolifc.com

Nella sala stampa Antonio Bassi dello Stadio Carlo Castellani è stato presentato Razvan Marin: queste le sue prime parole da nuovo centrocampista dell’Empoli.

“Sono felice di questi primi giorni in azzurro, tutti i ragazzi mi hanno accolto molto molto bene. Sono contento di essere qui. Se qualcuno mi ha consigliato Empoli? Prima di venire qui ho parlato con Vicario con cui avevo giocato insieme a Cagliari. Questa sarà la mia terza stagione in Serie A e spero sia positiva. Mister Zanetti? L’impatto è stato positivo, è un allenatore che lavora tanto. Adesso ci vuol fare capire le sue idee di gioco e noi dobbiamo essere concentrati per assimilarle. Si vede che è un mister che ha tanta ambizione. Il ruolo? Posso ricoprire tutti i ruoli del centrocampo. A Cagliari con Di Francesco ho fatto il regista poi sono diventato mezzala, in nazionale ho giocato da regista. Sono a disposizione del mister, come ho detto prima sono uno che dà sempre il massimo. Le mie caratteristiche? Preferisco che sia il mister o gli altri a parlare di me. Posso solo dire che sono un giocatore che dà sempre il cento per cento, un giocatore che si impegna tanto: voglio aiutare la squadra con le mie qualità e la mia esperienza. Speriamo sia un anno buono”.

“I primi giorni di ritiro e la prima gara amichevole? I primi giorni sono utili ad integrare i nuovi calciatori, io mi sono sentito subito molto bene con tutti, sono ragazzi bravi: l’accoglienza è stata positiva, c’è feeling. Sì, è certo che vogliamo anche iniziare a giocare le partite. Che campionato mi aspetto? Speriamo in una stagione come lo scorso anno, che fu veramente buona per l’Empoli: da fuori si vedeva una squadra che aveva una idea di gioco e faceva un buon calcio. Speriamo che sia così anche in questa stagione, io sono molto ambizioso e mi auguro di arrivare il più in alto possibile. Io guida per i più giovani? Sì, oltre a dare sempre il massimo mi piacerebbe anche essere un esempio per i giovani, ho visto sono tanti. In rosa sono uno più dei ‘vecchi’. Voglio aiutare al massimo la squadra”.

(Foto Twitter Empoli FC)

www.empolifc.com

Leave a Reply

Your email address will not be published.