PAREGGI PER 1 – 1 PER JUVENTUS E TORINO

Due pareggi nel recupero per le due squadre di Torino, ma mentre i bianconeri agguantano l’1 – 1, i granata lo subiscono. La formazione di Allegri va sotto contro il Bologna grazie alla giocata di Arnautovic che al 52′ dribbla anche Szczesny prima di depositare in gol. I felsinei si mettono poi a difendere il vantaggio con i denti, subiscono due espulsioni in un episodio contestato dai bianconeri all’84’ (Soumaoro e Medel), ma devono capitolare al 95′ quando Vlahovic di testa va a correggere in rete la rovesciata di Morata. All’Olimpico la formazione di Juric coglie un palo nel primo tempo con Bremer, poi passa a inizio ripresa con uno stacco di Pellegri. Tocca a Milinkovic-Savic trascinare i suoi al pareggio: prima impegna il portiere avversario di testa e al 92′ sforna un assist perfetto dalla distanza per Immobile che puntuale timbra il suo gol n. 25 in campionato. 

In classifica resta invariata la distanza tra Juventus e Lazio, tra loro ci sono anche Roma e Fiorentina che viaggiano con una partita in meno. 

(Foto LaPresse)

Due pareggi nel recupero per le due squadre di Torino, ma mentre i bianconeri agguantano l’1 – 1, i granata lo subiscono. La formazione di Allegri va sotto contro il Bologna grazie alla giocata di Arnautovic che al 52′ dribbla anche Szczesny prima di depositare in gol. I felsinei si mettono poi a difendere il vantaggio con i denti, subiscono due espulsioni in un episodio contestato dai bianconeri all’84’ (Soumaoro e Medel), ma devono capitolare al 95′ quando Vlahovic di testa va a correggere in rete la rovesciata di Morata. All’Olimpico la formazione di Juric coglie un palo nel primo tempo con Bremer, poi passa a inizio ripresa con uno stacco di Pellegri. Tocca a Milinkovic-Savic trascinare i suoi al pareggio: prima impegna il portiere avversario di testa e al 92′ sforna un assist perfetto dalla distanza per Immobile che puntuale timbra il suo gol n. 25 in campionato. 

In classifica resta invariata la distanza tra Juventus e Lazio, tra loro ci sono anche Roma e Fiorentina che viaggiano con una partita in meno. 

(Foto LaPresse)

Leave a Reply

Your email address will not be published.