RADU: “SARA’ LA MIA ULTIMA STAGIONE, VOGLIO CHIUDERE VINCENDO QUALCOSA”

Il difensore biancoceleste Stefan Radu è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel, 233 Sky:

“Ho iniziato circa dieci giorni prima del ritiro ad allenarmi in vista della nuova stagione. Manca poco alla fine del ritiro, siamo riusciti ad arrivare al termine di questa preparazione nonostante il caldo atipico.

Quest’anno sono arrivati tanti tifosi ad Auronzo, ci fa piacere che sono qui con noi. Purtroppo per qualche problema legato sempre alla pandemia non è possibile stare troppo vicini. In ogni caso, siamo felici di averli con noi.

Guardando le condizioni del campo, voglio sottolineare che non ci sono stati infortuni. Abbiamo lavorato bene, è stato un ritiro impegnativo. Abbiamo svolto un lavoro incredibile. Vedendo gli allenamenti ed il modo in cui si sono inseriti i nuovi, sono fiducioso per la nuova stagione.

Il nostro obiettivo è migliorare lo scorso anno, ce lo siamo imposto nello spogliatoio. Proveremo ad arrivare tra le prime quattro. Al 99% il prossimo anno smetterò di giocare, quindi in questa stagione voglio ringraziare il Presidente ed il direttore sportivo che mi hanno dato la possibilità di chiudere la carriera qui. Questa è la mia decisione. Mi auguro di conquistare qualcosa d’importante in questo ultimo anno. Voglio conquistare qualcosa prima di chiudere la carriera e pensare al futuro.

I nuovi sono dei ragazzi straordinari, si sono messi subito a disposizione. Lo scorso anno all’inizio abbiamo un po’ faticato, i nuovi quest’anno sono carichi per la prossima stagione. È il secondo anno che lavoriamo con Sarri, gli ultimi arrivati hanno dimostrato di aver capito subito ciò che chiede il mister.

Anche i più anziani hanno trovato un ambiente straordinario, con una tifoseria molto entusiasta.

Faccio tanti auguri al Presidente per il suo anniversario alla guida della Lazio. La società è cresciuta sotto molti punti di vista, anche quest’anno ha svolto un grande mercato. Speriamo di accontentarlo”.

(Foto LaPresse)

www.sslazio.it

Il difensore biancoceleste Stefan Radu è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel, 233 Sky:

“Ho iniziato circa dieci giorni prima del ritiro ad allenarmi in vista della nuova stagione. Manca poco alla fine del ritiro, siamo riusciti ad arrivare al termine di questa preparazione nonostante il caldo atipico.

Quest’anno sono arrivati tanti tifosi ad Auronzo, ci fa piacere che sono qui con noi. Purtroppo per qualche problema legato sempre alla pandemia non è possibile stare troppo vicini. In ogni caso, siamo felici di averli con noi.

Guardando le condizioni del campo, voglio sottolineare che non ci sono stati infortuni. Abbiamo lavorato bene, è stato un ritiro impegnativo. Abbiamo svolto un lavoro incredibile. Vedendo gli allenamenti ed il modo in cui si sono inseriti i nuovi, sono fiducioso per la nuova stagione.

Il nostro obiettivo è migliorare lo scorso anno, ce lo siamo imposto nello spogliatoio. Proveremo ad arrivare tra le prime quattro. Al 99% il prossimo anno smetterò di giocare, quindi in questa stagione voglio ringraziare il Presidente ed il direttore sportivo che mi hanno dato la possibilità di chiudere la carriera qui. Questa è la mia decisione. Mi auguro di conquistare qualcosa d’importante in questo ultimo anno. Voglio conquistare qualcosa prima di chiudere la carriera e pensare al futuro.

I nuovi sono dei ragazzi straordinari, si sono messi subito a disposizione. Lo scorso anno all’inizio abbiamo un po’ faticato, i nuovi quest’anno sono carichi per la prossima stagione. È il secondo anno che lavoriamo con Sarri, gli ultimi arrivati hanno dimostrato di aver capito subito ciò che chiede il mister.

Anche i più anziani hanno trovato un ambiente straordinario, con una tifoseria molto entusiasta.

Faccio tanti auguri al Presidente per il suo anniversario alla guida della Lazio. La società è cresciuta sotto molti punti di vista, anche quest’anno ha svolto un grande mercato. Speriamo di accontentarlo”.

(Foto LaPresse)

www.sslazio.it

Leave a Reply

Your email address will not be published.