SAMPDORIA PRIMAVERA, MISTER TUFANO: “ORA PROVIAMOCI”

Una nuova opera da completare. La Sampdoria ha chiuso al sesto posto la regular season del campionato Primavera 1 TIMVISION 2021/22, centrando per il secondo anno consecutivo la qualificazione alla Fase Finale che assegna lo Scudetto. Una stagione complicata ma ricca di soddisfazioni per i giovani blucerchiati di Felice Tufano. «È stata una qualificazione non scontata ma meritata – taglia corto il mister alla vigilia del quarto con il Cagliari, in programma al “Ricci” di Sassuolo -. Ho la fortuna di allenare un gruppo che ogni giorno ha lavorato per migliorarsi e ora andremo a giocarci i playoff con grande orgoglio».

Appartenenza. «Allestire una rosa di ragazzi italiani non è stata una scelta strategica – prosegue Tufano -. Abbiamo fatto di necessità virtù e questo aspetto ha contribuito ad aumentare il senso di appartenenza, la sampdorianità della squadra. Ora sotto con il Cagliari: una squadra forte, con ottime individualità, che per temperamento ci somiglia molto. Sappiamo che troveremo di fronte un osso duro ma noi non saremo da meno e proveremo con tutte le nostre forze a proseguire il nostro percorso».

Una nuova opera da completare. La Sampdoria ha chiuso al sesto posto la regular season del campionato Primavera 1 TIMVISION 2021/22, centrando per il secondo anno consecutivo la qualificazione alla Fase Finale che assegna lo Scudetto. Una stagione complicata ma ricca di soddisfazioni per i giovani blucerchiati di Felice Tufano. «È stata una qualificazione non scontata ma meritata – taglia corto il mister alla vigilia del quarto con il Cagliari, in programma al “Ricci” di Sassuolo -. Ho la fortuna di allenare un gruppo che ogni giorno ha lavorato per migliorarsi e ora andremo a giocarci i playoff con grande orgoglio».

Appartenenza. «Allestire una rosa di ragazzi italiani non è stata una scelta strategica – prosegue Tufano -. Abbiamo fatto di necessità virtù e questo aspetto ha contribuito ad aumentare il senso di appartenenza, la sampdorianità della squadra. Ora sotto con il Cagliari: una squadra forte, con ottime individualità, che per temperamento ci somiglia molto. Sappiamo che troveremo di fronte un osso duro ma noi non saremo da meno e proveremo con tutte le nostre forze a proseguire il nostro percorso».

Leave a Reply

Your email address will not be published.