SPALLETTI: “BUONA REAZIONE, TEST CHE VA CONSIDERATO IN OTTICA PREPARAZIONE”

“Ci sono delle cose sviluppate molto bene come il pressing iniziale, poi però siamo un attimo andati giù di ritmo”. Luciano Spalletti analizza la terza amichevole del Napoli a Castel di Sangro contro il Girona, vinta dagli azzurri 3-1.

“Ovviamente questo test va considerato come un percorso di allenamento per la condizione generale. Nel secondo tempo quelli che sono entrati lo hanno fatto molto bene. Ma abbiamo avuto occasioni chiare da gol anche nel primo tempo ed è chiaro che se non vai in rete poi rischi successivamente”

“Nella gestione della palla potevamo fare meglio. Non mi piace mai prendere gol però devo dire che se nelle altre gare la colpa è stata nostra, stasera hanno fatto una bellissima giocata loro. Hanno realizzato una rete di qualità”

“Adesso abbiamo l’ultima amichevole e giocheremo anche questa volta con una formazione iniziale per i primi 70 minuti e poi con i cambi. Chiaramente avendo partite così ravvicinate, inizieremo con qualche variazione. Questi test vanno comunque intesi nell’ottica di una preparazione atletica e quindi tutti avranno spazio”.

(Foto LaPresse)

www.sscnapoli.it

“Ci sono delle cose sviluppate molto bene come il pressing iniziale, poi però siamo un attimo andati giù di ritmo”. Luciano Spalletti analizza la terza amichevole del Napoli a Castel di Sangro contro il Girona, vinta dagli azzurri 3-1.

“Ovviamente questo test va considerato come un percorso di allenamento per la condizione generale. Nel secondo tempo quelli che sono entrati lo hanno fatto molto bene. Ma abbiamo avuto occasioni chiare da gol anche nel primo tempo ed è chiaro che se non vai in rete poi rischi successivamente”

“Nella gestione della palla potevamo fare meglio. Non mi piace mai prendere gol però devo dire che se nelle altre gare la colpa è stata nostra, stasera hanno fatto una bellissima giocata loro. Hanno realizzato una rete di qualità”

“Adesso abbiamo l’ultima amichevole e giocheremo anche questa volta con una formazione iniziale per i primi 70 minuti e poi con i cambi. Chiaramente avendo partite così ravvicinate, inizieremo con qualche variazione. Questi test vanno comunque intesi nell’ottica di una preparazione atletica e quindi tutti avranno spazio”.

(Foto LaPresse)

www.sscnapoli.it

Leave a Reply

Your email address will not be published.