CASINI SU CDM: “OTTIMO L’AIUTO SUI DIRITTI AUDIOVISIVI SPORTIVI ALL’ESTERO. RINGRAZIO LA SOTTOSEGRETARIA VEZZALI E IL GOVERNO PER L’ATTENZIONE”

“Dopo tanti anni, il Governo ha accolto un’istanza condivisa da tutto il mondo dello sport professionistico” – ha detto il Presidente della Lega Serie A, Lorenzo Casini, dopo l’approvazione del decreto legge aiuti da parte del Consiglio dei ministri – “Ringrazio la sottosegretaria  Valentina Vezzali per aver immediatamente compreso la necessità e l’urgenza di intervenire e ringrazio lei e il Governo tutto per averci ascoltato: finalmente la commercializzazione all’estero dei diritti audiovisivi potrà avvenire senza restrizioni o limiti, agevolando l’aumento dei ricavi. Una novità molto importante che allinea l’Italia, e la Lega Serie A, a quanto accade negli altri Paesi del mondo”.

Questa sera il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto-legge aiuti, in cui sono state apportate alcune modifiche al d.lgs. n. 9 del 2008, c.d. Decreto Melandri, con particolare riguardo al mercato internazionale dei diritti audiovisivi delle competizioni sportive. Sono state eliminate alcune restrizioni che, negli anni, hanno fortemente limitato la commercializzazione dei diritti all’estero, come la durata massima triennale o alcuni obblighi procedurali.  Grazie a questa misura, per leghe professionistiche e organizzatori delle competizioni sarà più semplice negoziare i diritti audiovisivi negli altri Paesi. Nel caso della Serie A, i maggiori introiti andranno a beneficio anche di tutto il sistema del calcio, secondo il principio di mutualità generale già vigente.

“Dopo tanti anni, il Governo ha accolto un’istanza condivisa da tutto il mondo dello sport professionistico” – ha detto il Presidente della Lega Serie A, Lorenzo Casini, dopo l’approvazione del decreto legge aiuti da parte del Consiglio dei ministri – “Ringrazio la sottosegretaria  Valentina Vezzali per aver immediatamente compreso la necessità e l’urgenza di intervenire e ringrazio lei e il Governo tutto per averci ascoltato: finalmente la commercializzazione all’estero dei diritti audiovisivi potrà avvenire senza restrizioni o limiti, agevolando l’aumento dei ricavi. Una novità molto importante che allinea l’Italia, e la Lega Serie A, a quanto accade negli altri Paesi del mondo”.

Questa sera il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto-legge aiuti, in cui sono state apportate alcune modifiche al d.lgs. n. 9 del 2008, c.d. Decreto Melandri, con particolare riguardo al mercato internazionale dei diritti audiovisivi delle competizioni sportive. Sono state eliminate alcune restrizioni che, negli anni, hanno fortemente limitato la commercializzazione dei diritti all’estero, come la durata massima triennale o alcuni obblighi procedurali.  Grazie a questa misura, per leghe professionistiche e organizzatori delle competizioni sarà più semplice negoziare i diritti audiovisivi negli altri Paesi. Nel caso della Serie A, i maggiori introiti andranno a beneficio anche di tutto il sistema del calcio, secondo il principio di mutualità generale già vigente.

Leave a Reply

Your email address will not be published.