GOSENS: “SONO CONTENTO E ORGOGLIOSO DI ESSERE QUI, NON VEDO L’ORA DI INIZIARE”

Prime parole da calciatore dell’Inter per Robin Gosens. L’esterno tedesco classe 1994 ha rilasciato a Inter TV le sue prime dichiarazioni sul suo arrivo in nerazzurro: emozioni, sensazioni e tanta voglia di inziare la sua avventura con la maglia dell’Inter:

Che emozione è essere arrivato all’Inter e cosa rappresenta per te questa squadra?

“È un grande orgoglio perché sono arrivato in una delle squadre più grandi in Europa, sono troppo contento di essere qui e ho tanta voglia di iniziare”.

Hai già avuto modo di parlare con Mister Simone Inzaghi? Cosa vi siete detti e quanta voglia hai di lavorare con lui?

“Sì, abbiamo parlato ieri sera in videochiamata, mi ha detto cosa si aspetta da me e io ho raccontato un po’ le mie idee, c’è tanta voglia di lavorare insieme e non vedo l’ora di essere in campo con lui e con la squadra”.

Qui all’Inter ritrovi Alessandro Bastoni con cui hai giocato a Bergamo, ti ha già raccontato qualcosa su cosa significa giocare per l’Inter? Ti ha aiutato nella scelta di venire qui?

“Stiamo parlando quasi tutti i giorni, non solo adesso, già 2, 3 anni fa mi ha detto che grande Club è, che è un orgoglio giocare per l’Inter, ma per me non era una scelta difficile, non ha dovuto convincermi perché lo so anche io che è una grande squadra. Mi ha raccontato la storia del Club, la squadra, come si lavora qui e sono contento di aver già parlato con lui”

L’Inter ha una forte tradizione tedesca e un legame speciale con la Germania. Quanto sei orgoglioso di seguire le orme di alcuni dei più forti giocatori del calcio tedesco?

“Anche questo è un grande orgoglio, qui ci sono stati grandissimi campioni che hanno scritto la storia con questa società. Io spero di poter continuare a scrivere questa storia, è un’ambizione che ho, sono venuto con grandissima voglia di continuare questa tradizione dei giocatori tedeschi e non vedo l’ora”.

L’anno scorso hai segnato 11 gol in campionato, 9 l’anno prima. Il record di reti per un difensore in Serie A appartiene a Marco Materazzi che ne segnò 12, prima di lui a Giacinto Facchetti che arrivò a 10.  Potresti aggiungere un nuovo capitolo alla storia dei difensori goleador dell’Inter?

“Spero di sì, sicuramente è una bella caratteristiche che ho dentro di me e spero di fare tantissimi gol a San Siro perché è un’emozione incredibile e spero di aiutare la squadra con tanti gol e di continuare questa storia”.

Hai un messaggio per i tifosi dell’Inter?

“Ciao tifosi nerazzurri, sono veramente troppo orgoglioso e contento di essere qui, non vedo l’ora di vedervi tutti a San Siro e di mettere tutto quello che ho in campo per l’Inter”.

(Foto LaPresse)

www.inter.it

Prime parole da calciatore dell’Inter per Robin Gosens. L’esterno tedesco classe 1994 ha rilasciato a Inter TV le sue prime dichiarazioni sul suo arrivo in nerazzurro: emozioni, sensazioni e tanta voglia di inziare la sua avventura con la maglia dell’Inter:

Che emozione è essere arrivato all’Inter e cosa rappresenta per te questa squadra?

“È un grande orgoglio perché sono arrivato in una delle squadre più grandi in Europa, sono troppo contento di essere qui e ho tanta voglia di iniziare”.

Hai già avuto modo di parlare con Mister Simone Inzaghi? Cosa vi siete detti e quanta voglia hai di lavorare con lui?

“Sì, abbiamo parlato ieri sera in videochiamata, mi ha detto cosa si aspetta da me e io ho raccontato un po’ le mie idee, c’è tanta voglia di lavorare insieme e non vedo l’ora di essere in campo con lui e con la squadra”.

Qui all’Inter ritrovi Alessandro Bastoni con cui hai giocato a Bergamo, ti ha già raccontato qualcosa su cosa significa giocare per l’Inter? Ti ha aiutato nella scelta di venire qui?

“Stiamo parlando quasi tutti i giorni, non solo adesso, già 2, 3 anni fa mi ha detto che grande Club è, che è un orgoglio giocare per l’Inter, ma per me non era una scelta difficile, non ha dovuto convincermi perché lo so anche io che è una grande squadra. Mi ha raccontato la storia del Club, la squadra, come si lavora qui e sono contento di aver già parlato con lui”

L’Inter ha una forte tradizione tedesca e un legame speciale con la Germania. Quanto sei orgoglioso di seguire le orme di alcuni dei più forti giocatori del calcio tedesco?

“Anche questo è un grande orgoglio, qui ci sono stati grandissimi campioni che hanno scritto la storia con questa società. Io spero di poter continuare a scrivere questa storia, è un’ambizione che ho, sono venuto con grandissima voglia di continuare questa tradizione dei giocatori tedeschi e non vedo l’ora”.

L’anno scorso hai segnato 11 gol in campionato, 9 l’anno prima. Il record di reti per un difensore in Serie A appartiene a Marco Materazzi che ne segnò 12, prima di lui a Giacinto Facchetti che arrivò a 10.  Potresti aggiungere un nuovo capitolo alla storia dei difensori goleador dell’Inter?

“Spero di sì, sicuramente è una bella caratteristiche che ho dentro di me e spero di fare tantissimi gol a San Siro perché è un’emozione incredibile e spero di aiutare la squadra con tanti gol e di continuare questa storia”.

Hai un messaggio per i tifosi dell’Inter?

“Ciao tifosi nerazzurri, sono veramente troppo orgoglioso e contento di essere qui, non vedo l’ora di vedervi tutti a San Siro e di mettere tutto quello che ho in campo per l’Inter”.

(Foto LaPresse)

www.inter.it

Leave a Reply

Your email address will not be published.