LA FIORENTINA FERMA IL NAPOLI

Dopo tre vittorie consecutive il Napoli viene fermato davanti ai propri tifosi da un’ottima Fiorentina, che si impone 3 – 2 al Diego Maradona. Con i tre punti i viola, con una partita in meno, salgono a 53 punti, avvicinandosi in classifica alle due romane (la Lazio ha 55 punti, la Roma 54 e scenderà in campo alle 18 contro la Salernitana). La formazione di Spalletti resta invece ferma a 66, raggiunta dall’Inter che dovrà recuperare la trasferta di Bologna e in attesa del risultato del Milan, impegnato questa sera a Torino. 

La gara si sblocca alla mezz’ora, col vantaggio ospite firmato da Gonzalez che risolve con un tiro sotto la traversa una mischia in area. Nel secondo tempo Spalletti si affida a Mertens, venendo ripagato al 58′ col pareggio siglato dal belga con un tiro rasoterra dal limite. Nel momento di massimo sforzo dei padroni di casa la formazione di Italiano assesta in contropiede l’uno-due decisivo. Al 66′ Ikonè infila Ospina con un diagonale di sinistro a fil di palo, al 72′, dalla stessa posizione e nello stesso angolo, ma con un destro a giro, è Cabral a firmare l’1 – 3. All’84’ Osimhen inventa un gol capolavoro con stop di petto e conclusione violenta sul secondo palo, ma nei minuti finali Terracciano non corre altri pericoli e il Napoli subisce l’ennesima sconfitta casalinga di questo campionato (5 su 6 totali sono arrivate al Diego Maradona). La Fiorentina festeggia invece la seconda vittoria stagionale a Napoli. dove aveva già vinto in Coppa Italia Frecciarossa. 

(Foto LaPresse)

Dopo tre vittorie consecutive il Napoli viene fermato davanti ai propri tifosi da un’ottima Fiorentina, che si impone 3 – 2 al Diego Maradona. Con i tre punti i viola, con una partita in meno, salgono a 53 punti, avvicinandosi in classifica alle due romane (la Lazio ha 55 punti, la Roma 54 e scenderà in campo alle 18 contro la Salernitana). La formazione di Spalletti resta invece ferma a 66, raggiunta dall’Inter che dovrà recuperare la trasferta di Bologna e in attesa del risultato del Milan, impegnato questa sera a Torino. 

La gara si sblocca alla mezz’ora, col vantaggio ospite firmato da Gonzalez che risolve con un tiro sotto la traversa una mischia in area. Nel secondo tempo Spalletti si affida a Mertens, venendo ripagato al 58′ col pareggio siglato dal belga con un tiro rasoterra dal limite. Nel momento di massimo sforzo dei padroni di casa la formazione di Italiano assesta in contropiede l’uno-due decisivo. Al 66′ Ikonè infila Ospina con un diagonale di sinistro a fil di palo, al 72′, dalla stessa posizione e nello stesso angolo, ma con un destro a giro, è Cabral a firmare l’1 – 3. All’84’ Osimhen inventa un gol capolavoro con stop di petto e conclusione violenta sul secondo palo, ma nei minuti finali Terracciano non corre altri pericoli e il Napoli subisce l’ennesima sconfitta casalinga di questo campionato (5 su 6 totali sono arrivate al Diego Maradona). La Fiorentina festeggia invece la seconda vittoria stagionale a Napoli. dove aveva già vinto in Coppa Italia Frecciarossa. 

(Foto LaPresse)

Leave a Reply

Your email address will not be published.