SPALLETTI: “DE LAURENTIIS CI HA STIMOLATO, VOGLIAMO L’OBIETTIVO CHAMPIONS”

“Vogliamo raggiungere l’obittivo Champions e dare tutto in queste ultima 4 partite”. Luciano Spalletti parla in conferenza stampa alla vigilia del match contro il Sassuolo

“De Laurentiis è stato presente agli allenamenti e la sua presenza dà sempre stimoli. Le certezze le ha tracciate il Presidente questa settimana. Ha mostrato grande sensibilità, ha parlato con tutti e ripartiamo da questo gruppo compatto che vuole raggiungere l’obiettivo di inizio stagione ovvero la Champions”.

Quale futuro immagina per lei?

“Io mi sento benissimo in questa città e in questa posizione, ho un contratto di due anni e non vedo problemi. Ovviamente quando si parla di futuro si parla di futuro immediato e quindi riguarda il match di domani”.

“Non siamo contenti dell’ultimo risultato, abbiamo avuto una grande occasione, non è contento nessuno dei componenti né della squadra, né della Società.  Adesso però bisogna fare uno zoom avanti e cercare di raggiungere l’obiettivo Champions”.

“Credevo allo scudetto, penso che questa squadra sia stata competitiva ma ha perso troppi punti per strada anche non meritando. Abbiamo espresso un ottimo calcio per lunghi tratti. Accettiamo il risultato del campo però non oscuriamo il fatto che siamo  in lotta per la Champions dalla prima giornata e sempre al vertice davanti a squadre di livello alto”.

Fino agli ultimi 10 minuti di Empoli eravamo competitivi, certo che quel finale di gara fa male e deve darci la spinta per riscattarci. Domani sarà una partita scomoda e difficile contro un avversario di qualità”

Si aspetta la spinta dei tifosi domani?

“Io credo che il Maradona ci sarà sempre vicino, i napoletani sono innamorati del Napoli e quindi mi aspetto che manifestino l’affetto di sempre per la squadra”.

(Foto LaPresse)

www.sscnapoli.it

“Vogliamo raggiungere l’obittivo Champions e dare tutto in queste ultima 4 partite”. Luciano Spalletti parla in conferenza stampa alla vigilia del match contro il Sassuolo

“De Laurentiis è stato presente agli allenamenti e la sua presenza dà sempre stimoli. Le certezze le ha tracciate il Presidente questa settimana. Ha mostrato grande sensibilità, ha parlato con tutti e ripartiamo da questo gruppo compatto che vuole raggiungere l’obiettivo di inizio stagione ovvero la Champions”.

Quale futuro immagina per lei?

“Io mi sento benissimo in questa città e in questa posizione, ho un contratto di due anni e non vedo problemi. Ovviamente quando si parla di futuro si parla di futuro immediato e quindi riguarda il match di domani”.

“Non siamo contenti dell’ultimo risultato, abbiamo avuto una grande occasione, non è contento nessuno dei componenti né della squadra, né della Società.  Adesso però bisogna fare uno zoom avanti e cercare di raggiungere l’obiettivo Champions”.

“Credevo allo scudetto, penso che questa squadra sia stata competitiva ma ha perso troppi punti per strada anche non meritando. Abbiamo espresso un ottimo calcio per lunghi tratti. Accettiamo il risultato del campo però non oscuriamo il fatto che siamo  in lotta per la Champions dalla prima giornata e sempre al vertice davanti a squadre di livello alto”.

Fino agli ultimi 10 minuti di Empoli eravamo competitivi, certo che quel finale di gara fa male e deve darci la spinta per riscattarci. Domani sarà una partita scomoda e difficile contro un avversario di qualità”

Si aspetta la spinta dei tifosi domani?

“Io credo che il Maradona ci sarà sempre vicino, i napoletani sono innamorati del Napoli e quindi mi aspetto che manifestino l’affetto di sempre per la squadra”.

(Foto LaPresse)

www.sscnapoli.it

Leave a Reply

Your email address will not be published.