SPALLETTI: “VITTORIA CHE CI RENDE CONTENTI”

“Vittoria meritata che ci rende contenti, ma bisogna proseguire a lavorare con tranquillità”. Luciano Spalletti commenta così il quinto successo azzurro in campionato.

“Bravi i ragazzi soprattutto nel primo tempo perchè la Sampdoria ci ha messo in difficoltà. Siamo stati abili a resistere ed è stato bravissimo Ospina a salvare un paio di palloni delicati”

“Il merito nostro è stato saper resistere nei momenti difficili e saper ripartire quando abbiamo avuto il gioco in mano. La partita la abbiamo indirizzata anche con giocate individuali, siamo stati capaci di finalizzare bene le occasioni”.

Sulla doppietta di Osimeh: “Victor va forte e si impegna tanto su ogni palla giocabile. Poi è bravissimo a saper concretizzare il suo lavoro. Io penso che oggi siamo stati bravi a leggere la partita sia nelle difficoltà che nei momenti più positivi”

“Io non posso parlare di classifica perchè la media per entrare in Champions League è sugli 85 punti. Questo vuol dire che ne mancano una settantina. Come possiamo parlare adesso di obiettivi. L’eccesso di euforia è facile incontrarlo, però in questo senso dobbiamo solo attingere forza per sostenere le nostre idee di calcio”.

“Di certo c’è consapevolezza, ma siamo solo all’inizio. So benissimo che abbiamo attorno un affetto straordinario del popolo azzurro, ma questo ci deve servire a proseguire il nostro lavoro con la stessa dedizione, continuando a fare quello che stiamo facendo con tranquillità e con la giusta mentalità”.

(Foto LaPresse)

www.sscnapoli.it

“Vittoria meritata che ci rende contenti, ma bisogna proseguire a lavorare con tranquillità”. Luciano Spalletti commenta così il quinto successo azzurro in campionato.

“Bravi i ragazzi soprattutto nel primo tempo perchè la Sampdoria ci ha messo in difficoltà. Siamo stati abili a resistere ed è stato bravissimo Ospina a salvare un paio di palloni delicati”

“Il merito nostro è stato saper resistere nei momenti difficili e saper ripartire quando abbiamo avuto il gioco in mano. La partita la abbiamo indirizzata anche con giocate individuali, siamo stati capaci di finalizzare bene le occasioni”.

Sulla doppietta di Osimeh: “Victor va forte e si impegna tanto su ogni palla giocabile. Poi è bravissimo a saper concretizzare il suo lavoro. Io penso che oggi siamo stati bravi a leggere la partita sia nelle difficoltà che nei momenti più positivi”

“Io non posso parlare di classifica perchè la media per entrare in Champions League è sugli 85 punti. Questo vuol dire che ne mancano una settantina. Come possiamo parlare adesso di obiettivi. L’eccesso di euforia è facile incontrarlo, però in questo senso dobbiamo solo attingere forza per sostenere le nostre idee di calcio”.

“Di certo c’è consapevolezza, ma siamo solo all’inizio. So benissimo che abbiamo attorno un affetto straordinario del popolo azzurro, ma questo ci deve servire a proseguire il nostro lavoro con la stessa dedizione, continuando a fare quello che stiamo facendo con tranquillità e con la giusta mentalità”.

(Foto LaPresse)

www.sscnapoli.it

Leave a Reply

Your email address will not be published.