TUDOR: “SALVEZZA RAGGIUNTA CON LARGO ANTICIPO”

Le principali dichiarazioni dell’allenatore gialloblù Igor Tudor, rilasciate ai microfoni di DAZN al termine di Hellas Verona – Venezia, match valido per la 27a giornata della Serie A TIM 2021/22.

Quaranta punti? “Abbiamo raggiunto il nostro vero obiettivo sin da inizio stagione ed è bellissimo esserci riusciti con così largo anticipo. Penso che quella di questo pomeriggio sia stata una bella gara: abbiamo vinto grazie alla tripletta di Simeone, un giocatore molto importante per noi. Sono felice che sia tornato al gol, siamo tutti contenti per lui, se lo merita. Da qui a fine campionato proveremo a vincere più partite possibili e a fare più punti possibili”.

La tripletta di Simeone? “Mi è piaciuto molto l’abbraccio che la squadra gli ha regalato. Giovanni è un ragazzo speciale, una bella persona oltre che un giocatore fortissimo che ha questi colpi. In settimana era sereno e sorridente. Sono soddisfatto della prova di tutta la squadra, di chi ha giocato titolare e di chi è subentrato. Ho a disposizione una ‘rosa’ di giocatori che lavora bene e che si allena duramente in settimana, sono contento di poterli allenare. Coppola? Ha fatto una grandissima partita. È molto giovane e oggi ha affrontato un avversario molo forte come Henry: deve essere orgoglioso della sua prestazione. Barak? Ha avuto un problema all’anca durante il match, ma valuteremo nei prossimi giorni l’entità dell’infortunio, come evidentemente quello di Retsos”.

(Foto LaPresse)

www.hellasverona.it

Le principali dichiarazioni dell’allenatore gialloblù Igor Tudor, rilasciate ai microfoni di DAZN al termine di Hellas Verona – Venezia, match valido per la 27a giornata della Serie A TIM 2021/22.

Quaranta punti? “Abbiamo raggiunto il nostro vero obiettivo sin da inizio stagione ed è bellissimo esserci riusciti con così largo anticipo. Penso che quella di questo pomeriggio sia stata una bella gara: abbiamo vinto grazie alla tripletta di Simeone, un giocatore molto importante per noi. Sono felice che sia tornato al gol, siamo tutti contenti per lui, se lo merita. Da qui a fine campionato proveremo a vincere più partite possibili e a fare più punti possibili”.

La tripletta di Simeone? “Mi è piaciuto molto l’abbraccio che la squadra gli ha regalato. Giovanni è un ragazzo speciale, una bella persona oltre che un giocatore fortissimo che ha questi colpi. In settimana era sereno e sorridente. Sono soddisfatto della prova di tutta la squadra, di chi ha giocato titolare e di chi è subentrato. Ho a disposizione una ‘rosa’ di giocatori che lavora bene e che si allena duramente in settimana, sono contento di poterli allenare. Coppola? Ha fatto una grandissima partita. È molto giovane e oggi ha affrontato un avversario molo forte come Henry: deve essere orgoglioso della sua prestazione. Barak? Ha avuto un problema all’anca durante il match, ma valuteremo nei prossimi giorni l’entità dell’infortunio, come evidentemente quello di Retsos”.

(Foto LaPresse)

www.hellasverona.it

Leave a Reply

Your email address will not be published.