TUDOR: “VITTORIA CHE VALE DOPPIO”

Le principali dichiarazioni dell’allenatore gialloblù Igor Tudor, rilasciate ai microfoni di Sky Sport nel post partita di Sassuolo – Hellas Verona, match valido per la 22a giornata della Serie A TIM 2021/22.

Che vittoria è stata? “Penso che quello di oggi sia un risultato molto importante per noi. Abbiamo vinto su un campo difficile contro una squadra forte e organizzata: è una vittoria che sicuramente vale doppio per la salvezza. I ragazzi hanno disputato un primo tempo strepitoso, il migliore della stagione sinora, dominando dal punto di vista del gioco e creando tantissime occasioni. Siamo riusciti a segnare quattro reti, disputando in generale un’ottima gara. Sono soddisfatto della prestazione di questo pomeriggio: è stata una bella dimostrazione di tutte le nostre qualità”.

Barak? “Sono felice di averlo a disposizione nuovamente a pieno regime, è un giocatore molto importante per noi. Antonin è un trequartista atipico, che riesce a legare perfettamente il nostro gioco e a fare da collante tra il centrocampo e l’attacco. Oltre ad essere un bravissimo ragazzo, è anche un giocatore con grandi qualità, un professionista di alto livello: sono contento di averlo nella mia ‘rosa’. Simeone? Giovanni quest’anno ha già segnato 12 reti e penso abbia la possibilità di arrivare a quota 20. È un giocatore che si sacrifica molto per i compagni, gioca per la squadra e offre ottime prestazioni anche quando non segna, grazie alla sua generosità. È un calciatore importantissimo per noi, non ho dubbi che tornerà presto a segnare”.

Se ho avuto timore che il Sassuolo potesse privarci di una vittoria meritatissima dopo le due reti segnate dalla squadra di Dionisi? “Conosciamo il calcio, non è matematico che chi crea più occasioni alla fine ottenga il massimo risultato. Questo pomeriggio però penso che abbia vinto la squadra che più ha meritato di ottenere i tre punti sul campo, creando molto e mettendo in difficoltà l’avversario nell’arco di tutti i 90′. Permettetemi, infine, un ringraziamento alla Società per come ha gestito in maniera esemplare l’emergenza Covid che ci ha colpito”.

(Foto LaPresse)

www.hellasverona.it

Le principali dichiarazioni dell’allenatore gialloblù Igor Tudor, rilasciate ai microfoni di Sky Sport nel post partita di Sassuolo – Hellas Verona, match valido per la 22a giornata della Serie A TIM 2021/22.

Che vittoria è stata? “Penso che quello di oggi sia un risultato molto importante per noi. Abbiamo vinto su un campo difficile contro una squadra forte e organizzata: è una vittoria che sicuramente vale doppio per la salvezza. I ragazzi hanno disputato un primo tempo strepitoso, il migliore della stagione sinora, dominando dal punto di vista del gioco e creando tantissime occasioni. Siamo riusciti a segnare quattro reti, disputando in generale un’ottima gara. Sono soddisfatto della prestazione di questo pomeriggio: è stata una bella dimostrazione di tutte le nostre qualità”.

Barak? “Sono felice di averlo a disposizione nuovamente a pieno regime, è un giocatore molto importante per noi. Antonin è un trequartista atipico, che riesce a legare perfettamente il nostro gioco e a fare da collante tra il centrocampo e l’attacco. Oltre ad essere un bravissimo ragazzo, è anche un giocatore con grandi qualità, un professionista di alto livello: sono contento di averlo nella mia ‘rosa’. Simeone? Giovanni quest’anno ha già segnato 12 reti e penso abbia la possibilità di arrivare a quota 20. È un giocatore che si sacrifica molto per i compagni, gioca per la squadra e offre ottime prestazioni anche quando non segna, grazie alla sua generosità. È un calciatore importantissimo per noi, non ho dubbi che tornerà presto a segnare”.

Se ho avuto timore che il Sassuolo potesse privarci di una vittoria meritatissima dopo le due reti segnate dalla squadra di Dionisi? “Conosciamo il calcio, non è matematico che chi crea più occasioni alla fine ottenga il massimo risultato. Questo pomeriggio però penso che abbia vinto la squadra che più ha meritato di ottenere i tre punti sul campo, creando molto e mettendo in difficoltà l’avversario nell’arco di tutti i 90′. Permettetemi, infine, un ringraziamento alla Società per come ha gestito in maniera esemplare l’emergenza Covid che ci ha colpito”.

(Foto LaPresse)

www.hellasverona.it

Leave a Reply

Your email address will not be published.