VLAHOVIC: «ORGOGLIOSO ED EMOZIONATO DI ESSERE ALLA JUVENTUS»

«Sono molto orgoglioso ed emozionato di aver firmato con la Juventus. Sono pronto a dare il massimo per la squadra per ottenere grandi risultati. Ringrazio il Presidente e tutte le persone che mi hanno portato qui». É il ritratto della felicità, Dusan Vlahovic. L’attaccante serbo ha parlato oggi all’Allianz Stadium nella conferenza stampa ufficiale di presentazione, rispondendo alle domande dei numerosi giornalisti presenti.

LA JUVENTUS
«La scelta è stata facile. Nel DNA di questa società c’è il non mollare mai, giocare fino alla fine, combattere e vincere. Tutte cose che fanno parte della mia mentalità e del mio carattere. L’obiettivo primario è ambientarmi negli schemi del mister e conoscere tutti i nuovi compagni, creando un rapporto di amicizia con loro. La Juventus è il più grande club d’Italia e uno dei più gloriosi del mondo, sono molto felice di essere qui. Devo farmi trovare pronto fin da subito. Ci sono tanti leader in questa squadra, li voglio aiutare il più possibile. L’unica cosa che conta è che la Juventus vinca. Non esiste un giocatore al mondo che può risolvere le partite da solo. Ringrazio i tifosi della Juventus per l’accoglienza, non vedo l’ora di scendere in campo con lo stadio pieno».

IL NUMERO 7
«Tutti i numeri alla Juventus sono importantissimi e pesano: il 7 è il più vicino al 9. La cosa più importante è come si scende in campo però, come si lotta per raggiungere tutti gli obiettivi».

IL CALCIO DI OGGI
«Il calcio è arrivato ad un livello dove ogni dettaglio fa la differenza. Sto cercando di migliorarmi sotto ogni punto di vista, anche mentalmente quando sono lontano dal campo o dalla palestra».

MISTER ALLEGRI
«Ho parlato con lui, mi ha dato il benvenuto e mi ha accolto benissimo. Non vedo l’ora di scendere in campo. Sono veramente contento».

L’AMICIZIA CON CHIESA
«Ho sentito Federico, abbiamo un bellissimo rapporto avendo già giocato insieme, mi dispiace molto per il suo infortunio».

LA FIORENTINA
«Ringrazio la gente della Fiorentina, tutti i compagni, allenatori, dirigenti e presidenti che ho avuto».

(Foto Twitter JuventusFC)

www.juventus.com

«Sono molto orgoglioso ed emozionato di aver firmato con la Juventus. Sono pronto a dare il massimo per la squadra per ottenere grandi risultati. Ringrazio il Presidente e tutte le persone che mi hanno portato qui». É il ritratto della felicità, Dusan Vlahovic. L’attaccante serbo ha parlato oggi all’Allianz Stadium nella conferenza stampa ufficiale di presentazione, rispondendo alle domande dei numerosi giornalisti presenti.

LA JUVENTUS
«La scelta è stata facile. Nel DNA di questa società c’è il non mollare mai, giocare fino alla fine, combattere e vincere. Tutte cose che fanno parte della mia mentalità e del mio carattere. L’obiettivo primario è ambientarmi negli schemi del mister e conoscere tutti i nuovi compagni, creando un rapporto di amicizia con loro. La Juventus è il più grande club d’Italia e uno dei più gloriosi del mondo, sono molto felice di essere qui. Devo farmi trovare pronto fin da subito. Ci sono tanti leader in questa squadra, li voglio aiutare il più possibile. L’unica cosa che conta è che la Juventus vinca. Non esiste un giocatore al mondo che può risolvere le partite da solo. Ringrazio i tifosi della Juventus per l’accoglienza, non vedo l’ora di scendere in campo con lo stadio pieno».

IL NUMERO 7
«Tutti i numeri alla Juventus sono importantissimi e pesano: il 7 è il più vicino al 9. La cosa più importante è come si scende in campo però, come si lotta per raggiungere tutti gli obiettivi».

IL CALCIO DI OGGI
«Il calcio è arrivato ad un livello dove ogni dettaglio fa la differenza. Sto cercando di migliorarmi sotto ogni punto di vista, anche mentalmente quando sono lontano dal campo o dalla palestra».

MISTER ALLEGRI
«Ho parlato con lui, mi ha dato il benvenuto e mi ha accolto benissimo. Non vedo l’ora di scendere in campo. Sono veramente contento».

L’AMICIZIA CON CHIESA
«Ho sentito Federico, abbiamo un bellissimo rapporto avendo già giocato insieme, mi dispiace molto per il suo infortunio».

LA FIORENTINA
«Ringrazio la gente della Fiorentina, tutti i compagni, allenatori, dirigenti e presidenti che ho avuto».

(Foto Twitter JuventusFC)

www.juventus.com

Leave a Reply

Your email address will not be published.