INZAGHI: “SODDISFATTI PER COME ABBIAMO CHIUSO IL 2021”

Settimo successo e sesto clean sheet consecutivo per l’Inter, che nell’ultimo match del girone d’andata e del 2021 batte 1-0 il Torino con il gol di Denzel Dumfries. Grazie a questa vittoria Handanovic e compagni arrivano al giro di boa in vetta alla classifica con 46 punti. 

“Abbiamo fatto una partita importante contro un avversario difficile da affrontare – ha analizzato Simone Inzaghi al termine del match -. Siamo stati bravi a preparare la gara perché sapevamo che ci avrebbero pressato ferocemente e avrebbero sporcato le giocate. Ma siamo riusciti a fare un’ottima partita anche se avremmo dovuto fare il secondo gol nel primo tempo. Siamo molto soddisfatti per come abbiamo chiuso il 2021, adesso recuperiamo un po’ di energie poi ripartiamo con questo stesso spirito nel nuovo anno”. 

“Avevo grandi speranze arrivando sulla panchina dell’Inter, poi ho conosciuto questo gruppo e la fiducia è rimasta tanta. Adesso fa comodo a tutti dire che l’Inter sia una corazzata ma non dimentico che alla fine di luglio i giudizi non erano questi. Per noi deve essere di stimolo da qui in avanti sapendo che incontreremo ancora tanti ostacoli. La Società è stata brava a farsi trovare pronta in estate, abbiamo preso giocatori funzionali al mio gioco poi con lo staff abbiamo messo del nostro portando le nostre idee”.

“Stasera abbiamo rischiato poco o niente, la squadra è rimasta bene in campo e abbiamo avuto una buona gestione del possesso nonostante le difficoltà che il Torino crea da questo punto di vista. Al di là del titolo d’inverno non abbiamo mai perso la fiducia, anche quando inizialmente c’era un gap con il vertice. Ci prendiamo il buon momento ma sappiamo che il cammino è ancora lungo davanti a noi e pieno di insidie”. 

“Un regalo sotto l’albero di Natale? Stare con i miei genitori, con mia moglie e con i miei figli, perché siamo dei privilegiati ma giocando ogni tre giorni, con tanti viaggi, spesso trascuriamo i nostri affetti, che invece sono una parte fondamentale delle nostre vite”.

(Foto LaPresse)

www.inter.it

Settimo successo e sesto clean sheet consecutivo per l’Inter, che nell’ultimo match del girone d’andata e del 2021 batte 1-0 il Torino con il gol di Denzel Dumfries. Grazie a questa vittoria Handanovic e compagni arrivano al giro di boa in vetta alla classifica con 46 punti. 

“Abbiamo fatto una partita importante contro un avversario difficile da affrontare – ha analizzato Simone Inzaghi al termine del match -. Siamo stati bravi a preparare la gara perché sapevamo che ci avrebbero pressato ferocemente e avrebbero sporcato le giocate. Ma siamo riusciti a fare un’ottima partita anche se avremmo dovuto fare il secondo gol nel primo tempo. Siamo molto soddisfatti per come abbiamo chiuso il 2021, adesso recuperiamo un po’ di energie poi ripartiamo con questo stesso spirito nel nuovo anno”. 

“Avevo grandi speranze arrivando sulla panchina dell’Inter, poi ho conosciuto questo gruppo e la fiducia è rimasta tanta. Adesso fa comodo a tutti dire che l’Inter sia una corazzata ma non dimentico che alla fine di luglio i giudizi non erano questi. Per noi deve essere di stimolo da qui in avanti sapendo che incontreremo ancora tanti ostacoli. La Società è stata brava a farsi trovare pronta in estate, abbiamo preso giocatori funzionali al mio gioco poi con lo staff abbiamo messo del nostro portando le nostre idee”.

“Stasera abbiamo rischiato poco o niente, la squadra è rimasta bene in campo e abbiamo avuto una buona gestione del possesso nonostante le difficoltà che il Torino crea da questo punto di vista. Al di là del titolo d’inverno non abbiamo mai perso la fiducia, anche quando inizialmente c’era un gap con il vertice. Ci prendiamo il buon momento ma sappiamo che il cammino è ancora lungo davanti a noi e pieno di insidie”. 

“Un regalo sotto l’albero di Natale? Stare con i miei genitori, con mia moglie e con i miei figli, perché siamo dei privilegiati ma giocando ogni tre giorni, con tanti viaggi, spesso trascuriamo i nostri affetti, che invece sono una parte fondamentale delle nostre vite”.

(Foto LaPresse)

www.inter.it

Leave a Reply

Your email address will not be published.