PIOLI: “ABBIAMO BISOGNO DI PARTITE COME QUESTE”

Milan e Inter si ritrovano dopo poco meno di un mese dal Derby deciso dalla doppietta di Giroud: stavolta in palio c’è l’andata della Semifinale di Coppa Italia. Un appuntamento importantissimo che Mister Stefano Pioli ha presentato in conferenza stampa da Milanello.

IL PUBBLICO E LA PREPARAZIONE ALLA SFIDA
“La squadra si è preparata con attenzione a una partita importante, è soltanto il primo round e cominciare bene, con la spinta dei tifosi, sarebbe positivo”. 

LA CODA DI MILAN-UDINESE
“La testa comanda tutto, ti fa stare lucido e dentro la partita. Secondo me siamo in un momento decisivo della stagione, da qui alla fine capiremo quali sono le nostre sorti, abbiamo fatto un percorso favoloso in questi due anni. Ora conterà soltanto ciò che faremo da domani in avanti, possiamo fare molto meglio rispetto alle ultime uscite. Abbiamo seminato tanto e dobbiamo avere la forza, la maturità e la consapevolezza di raccogliere i frutti. Ci manca l’ultimo step, che è quello più difficile da superare, ho fiducia nei miei giocatori”. 

IL MOMENTO DELL’INTER
“La stagione è stata difficile per tutte le squadre e per ciascuno arriva un momento di condizione meno ottimale. Il campionato è molto equilibrato e domani non ci sono pronostici perché è un Derby e, come sempre, credo che le possibilità di vittoria passino dal successo nei duelli individuali”.

LA SETTIMANA CHE VIENE
“Ogni volta è una partita molto importante ma questa settimana non deciderà le sorti della nostra stagione. Ci sarà una gara di ritorno dopo quella di domani e dopo Napoli mancheranno dieci giornate di campionato. In questo momento abbiamo bisogno di queste partite”.

IL MILAN E LA VITTORIA FINALE
“I miei giocatori devono essere convinti di poter vincere perché hanno qualità. Dobbiamo giocare ogni partita con la fiducia di poterla vincere, il campionato è ancora lungo ma ora siamo concentrati sull’appuntamento di domani”. 

I PUNTI PERSI
“Abbiamo avuto delle difficoltà: non siamo stati in grado di chiudere le partite e non siamo riusciti a comandare di più certi tipi di match. Due errori che abbiamo pagato a caro prezzo”. 

L’ATTEGGIAMENTO DEL MILAN
“Ci serve un atteggiamento mentale più aggressivo e continuo per vincere la partita. La nostra forza è giocare ad alto ritmo ma stiamo cercando di sviluppare una crescita nei momenti della partita in cui è necessario gestire, pur senza smettere di guardare avanti e attaccare. Nelle ultime due partite siamo calati nella qualità”. 

LE POSSIBILI SCELTE
“Ho fatto le mie valutazioni nelle ultime partite, Krunić e Florenzi godono della mia fiducia e sono disponibili per giocare. Ho la fortuna di avere due terzini forti, Florenzi e Calabria. Sono molto contento delle prestazioni di Alessandro, vedrò che scelte fare”. 

LE CONSEGUENZE DEL DERBY
“Un Derby veicola sempre tante emozioni e umore, quella di domani è una partita importante sia per andare in Finale, sia per acquisire fiducia ed entusiasmo per il campionato”.

LE CONDIZIONI DI IBRA
“Zlatan sta un po’ meglio ma è da analizzare giorno per giorno, non so dire se sarà disponibile per Napoli”.

I SINGOLI
“Kessie sta segnando meno gol ma sta comunque svolgendo un lavoro importante in fase di non possesso; Saelemaekers può fare bene in tanti ruoli ma deve trovare più qualità nelle scelte che possono essere decisive. Spesso dobbiamo anticipare i cross e non rallentare, per aiutare Giroud e non mandarlo fuori giri”.

(Foto LaPresse)

www.acmilan.com

Milan e Inter si ritrovano dopo poco meno di un mese dal Derby deciso dalla doppietta di Giroud: stavolta in palio c’è l’andata della Semifinale di Coppa Italia. Un appuntamento importantissimo che Mister Stefano Pioli ha presentato in conferenza stampa da Milanello.

IL PUBBLICO E LA PREPARAZIONE ALLA SFIDA
“La squadra si è preparata con attenzione a una partita importante, è soltanto il primo round e cominciare bene, con la spinta dei tifosi, sarebbe positivo”. 

LA CODA DI MILAN-UDINESE
“La testa comanda tutto, ti fa stare lucido e dentro la partita. Secondo me siamo in un momento decisivo della stagione, da qui alla fine capiremo quali sono le nostre sorti, abbiamo fatto un percorso favoloso in questi due anni. Ora conterà soltanto ciò che faremo da domani in avanti, possiamo fare molto meglio rispetto alle ultime uscite. Abbiamo seminato tanto e dobbiamo avere la forza, la maturità e la consapevolezza di raccogliere i frutti. Ci manca l’ultimo step, che è quello più difficile da superare, ho fiducia nei miei giocatori”. 

IL MOMENTO DELL’INTER
“La stagione è stata difficile per tutte le squadre e per ciascuno arriva un momento di condizione meno ottimale. Il campionato è molto equilibrato e domani non ci sono pronostici perché è un Derby e, come sempre, credo che le possibilità di vittoria passino dal successo nei duelli individuali”.

LA SETTIMANA CHE VIENE
“Ogni volta è una partita molto importante ma questa settimana non deciderà le sorti della nostra stagione. Ci sarà una gara di ritorno dopo quella di domani e dopo Napoli mancheranno dieci giornate di campionato. In questo momento abbiamo bisogno di queste partite”.

IL MILAN E LA VITTORIA FINALE
“I miei giocatori devono essere convinti di poter vincere perché hanno qualità. Dobbiamo giocare ogni partita con la fiducia di poterla vincere, il campionato è ancora lungo ma ora siamo concentrati sull’appuntamento di domani”. 

I PUNTI PERSI
“Abbiamo avuto delle difficoltà: non siamo stati in grado di chiudere le partite e non siamo riusciti a comandare di più certi tipi di match. Due errori che abbiamo pagato a caro prezzo”. 

L’ATTEGGIAMENTO DEL MILAN
“Ci serve un atteggiamento mentale più aggressivo e continuo per vincere la partita. La nostra forza è giocare ad alto ritmo ma stiamo cercando di sviluppare una crescita nei momenti della partita in cui è necessario gestire, pur senza smettere di guardare avanti e attaccare. Nelle ultime due partite siamo calati nella qualità”. 

LE POSSIBILI SCELTE
“Ho fatto le mie valutazioni nelle ultime partite, Krunić e Florenzi godono della mia fiducia e sono disponibili per giocare. Ho la fortuna di avere due terzini forti, Florenzi e Calabria. Sono molto contento delle prestazioni di Alessandro, vedrò che scelte fare”. 

LE CONSEGUENZE DEL DERBY
“Un Derby veicola sempre tante emozioni e umore, quella di domani è una partita importante sia per andare in Finale, sia per acquisire fiducia ed entusiasmo per il campionato”.

LE CONDIZIONI DI IBRA
“Zlatan sta un po’ meglio ma è da analizzare giorno per giorno, non so dire se sarà disponibile per Napoli”.

I SINGOLI
“Kessie sta segnando meno gol ma sta comunque svolgendo un lavoro importante in fase di non possesso; Saelemaekers può fare bene in tanti ruoli ma deve trovare più qualità nelle scelte che possono essere decisive. Spesso dobbiamo anticipare i cross e non rallentare, per aiutare Giroud e non mandarlo fuori giri”.

(Foto LaPresse)

www.acmilan.com

Leave a Reply

Your email address will not be published.